SICUREZZA ALIMENTARE. Sequestrati 135 kg di Lardo di Colonnata. Zaia: “Livello d’attenzione alto”

Sequestrati dall’Ispettorato Controllo Qualità (ICQ) di Firenze oltre 135 kg di lardo e 290 kg di altre carni, salumi e formaggi. L’operazione ha portato alla scoperta di un laboratorio abusivo per la lavorazione di alimenti, che operava da tempo in provincia di Massa Carrara, senza alcuna autorizzazione sanitaria e in precarie condizioni igieniche.

"I cittadini devono poter acquistare alimenti sani e sicuri – ha commentato il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia – e noi intendiamo tutelare questo diritto, difendendo i consumatori e tutelando allo stesso tempo i produttori onesti. I risultati che continuiamo ad ottenere sono la conferma che il nostro sistema di controlli funziona. Continueremo a mantenere alto il livello di attenzione nei confronti delle contraffazioni alimentari e a difesa delle produzioni italiane d’eccellenza".

Gli uomini dell’ICQ hanno lavorato in collaborazione con la Guardia di Finanza di Massa Carrara, i Carabinieri di Bedizzano e l’ASL di Massa Carrara.

Tra i prodotti sequestrati:

  • carni bovine congelate, prive di etichettatura e senza alcuna indicazione di tracciabilità;
  • confezioni di lardo illecitamente evocante la IGP Lardo di Colonnata;
  • carni suine in confezioni sottovuoto anonime (alcune scadute);
  • prosciutti (parte rimanente di una partita in precedenza già sequestrata dall’autorità sanitaria), salumi e formaggi in cattive condizioni di conservazione.

Comments are closed.