SICUREZZA ALIMENTARE. Soia Ogm: secondo i Vas l’Ue non rispetta “le aspettative dei cittadini”

"Nonostante i cittadini europei chiedano maggiori garanzie e rifiutino esplicitamente gli Ogm a Bruxelles oggi la Commissione ha dato il via libera per una nuova varietà di soia geneticamente modificata: la A2704-12 della Bayer, che sarà coltivata a partire dal 2009". E’ quanto si legge in un comunicato dell’Esecutivo nazionale deiVas, Verdi Ambiente e Società, in risposta alla decisione presa oggi a Bruxelles, dove si è detto che c’è "troppa soia Ogm nei mercati mondiali".

E allora come si è deciso di risolvere il problema? Scegliendo "la via indicata dalle lobby delle multinazionali chimiche, interessate più ai fatturati delle aziende che alla salute dell’ambiente e dei cittadini". Secondo i Vas il problema "dell’approvvigionamento di materie prime come fonte proteica per gli allevamenti", che l’Ue importa da Stati Uniti, Argentina e Brasile, paesi produttori di Ogm, si sarebbe potuto affrontare rispettando di più "le aspettative dei cittadini, in vista di uno sviluppo rurale europeo realmente sostenibile". Ad esempio favorendo "una produzione interna all’Ue per dipendere di meno dalle importazioni, cercando colture alternative alla soia e al mais, più adatte ai territori europei o sostenendo i mercati capaci di offrire produzioni Ogm-free". Ma l’Ue non ha fatto "niente di tutto questo!"

Comments are closed.