SICUREZZA ALIMENTARE. Sottoscritto oggi un accordo contro le frodi nel settore ittico

Maggiore tracciabilità, più tutela della sicurezza alimentare e azioni di contrasto delle frodi in commercio per sostituzione di specie nel settore ittico. Sono questi gli obiettivi dell’accordo sottoscritto oggi tra il Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto – Guardia costiera e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe). Il protocollo d’intesa stabilisce una stretta collaborazione e cooperazione fra i due Enti.

Nello specifico obiettivo primario è la messa a punto di protocolli analitici per l’identificazione di specie ittiche tramite prove di isoelettrofocalizzazione (IEF) e di biologia molecolare (PCR) – metodologie innovative che rendono possibile il riconoscimento delle stesse anche quando sono commercializzate in tranci e filetti e dunque poco riconoscibili – metodiche fondamentali per il contrasto alle frodi in commercio. Altri obbiettivi non meno rilevanti, la realizzazione di un percorso formativo a favore del personale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera e l’attività di divulgazione presso gli operatori addetti al controllo. Al progetto parteciperà anche la Dott.ssa Valentina Tepedino di Eurofishmarket – medico veterinario tra i massimi esperti nel settore – responsabile di questo nuovo metodo di identificazione del contrasto alle frodi alimentari.

Comments are closed.