SICUREZZA ALIMENTARE. Torna la “vera fiorentina” sulle tavole italiane. Soddisfatta Confagri

Chiusa la vicenda BSE torna la "vera fiorentina" sulle tavole degli italiani. La decisione di reintrodurre questo piatto è stata presa dal Comitato permanente per la catena alimentare: l’età dei bovini dei quali è consentito mantenere la colonna vertebrale è stata infatti nuovamente elevata da 24 a 30 mesi. La necessità di disossare la carne bovina era inevitabilmente collegata ai rischi relativi alla epidemia della "mucca pazza" che da Febbraio 2001 preoccupavano consumatori e allevatori.

Confagricoltura esprime soddisfazione in merito al provvedimento in quanto questo piatto costituisce parte integrante della tradizione culinaria nostrana. Inoltre l’organizzazione ricorda che questo rinnovamente del vincolo d’età per i bovini premia gli sforzi degli allevatori che "per raggiungere questo risultato hanno ridefinito l’intero processo allevatoriale, con particolare attenzione all’alimentazione ed al benessere degli animali".

Comments are closed.