SICUREZZA ALIMENTARE. Vinitaly 2010, Zaia ricorda i sequestri del 2009

Non si è aperto nel migliore dei modi il Vinitaly 2010, la rassegna enologica che si tiene a Verona dall’8 al 12 aprile. Durante l’inaugurazione dell’evento, infatti, il Ministro dell’agricoltura Luca Zaia ha parlato di un sequestro di 10 milioni di litri di vino da tavola marchiati Chianti Docg. Le bottiglie, sequestrate dalle forze dell’ordine soprattutto nella provincia di Siena, erano destinate all’export; non si trattava di un vino pericoloso per la salute, ma di un prodotto scadente.

Il direttore generale del Consorzio Vino Chianti Classico, Giuseppe Liberatore, ha precisato che "il sequestro cui si è riferito il Ministro Zaia è una cosa vecchia, di fine 2009. Non c’è nessuna novità perché è un’indagine, che è venuta fuori già sui giornali, condotta dalla procura di Siena in collaborazione con l’IGQ e la Guardia di Finanza. Penso che il Ministro abbia voluto soltanto ricordare i sequestri che sono stati effettuati nell’anno. Sulla questione dei controlli per i consumatori siamo tutti d’accordo".

Comments are closed.