SICUREZZA STRADALE. A Modena torna Bob, il premio per chi è sobrio alla guida

Realizzati nel 2005 quasi 900 test dell’etilometro in 27 serate tra discoteche e circoli.
Dopo 27 serate e 885 test dell’etilometro realizzati nel 2005, riprende venerdì 24 febbraio al Felix di Maranello il progetto Bob, giunto al settimo anno di attività, che promuove la responsabilità dei giovani alla guida di ritorno dal divertimento notturno.

"Bob. Se guidi non bere", punta a diffondere l’abitudine di designare a turno una persona, il ragazzo o la ragazza Bob, che s’impegna per la serata a non bere alcol, facendosi carico di trasportare in sicurezza gli amici. Sabato 25 febbraio il progetto farà tappa al Duende di Carpi. Nelle 27 serate di attività del 2005, nelle discoteche aderenti al Silb e nei circoli Arci di Modena e provincia, i ragazzi con tasso alcolico zero sono stati 67, una percentuale del 7,6% sugli 885 test realizzati, mentre nel 2004 erano stati il 5,9%.

I giovani contattati sono soprattutto maschi, lavoratori, di età tra i 20 e i 24 anni e il 90% di loro dichiara di ritenere il progetto utile. Sono in aumento, inoltre, quanti segnalano di essere stati sottoposti, sulle strade, al test dell’etilometro da parte delle Forze dell’ordine.In accordo con i gestori dei locali, gli operatori di Bob – Buonalanotte distribuiscono materiale informativo e a fine serata chi desidera può sottoporsi al test dell’etilometro, gratuitamente e senza sanzioni. I ragazzi e le ragazze che si dichiarano Bob e possono attestare un tasso alcolico zero ricevono un ingresso scontato o una consumazione analcolica.

Chi presenta un tasso alcolico al di sopra del limite di legge di 0,5 g/l è invitato a non mettersi alla guida. La nuova fase del progetto Bob, 17 serate in città e in provincia tra il 24 febbraio e il 21 aprile, è promossa da Comune di Modena – assessorato alle Politiche giovanili e Provincia di Modena – assessorato alla Sanità e politiche sociali, in collaborazione con Silb Confcommercio di Modena – Sindacato italiano locali da ballo.

Comments are closed.