SICUREZZA STRADALE. Al via il Progetto Icaro: il teatro in campo per sensibilizzare i giovani

E’ partito ieri dal Teatro Nuovo di Torino il "Progetto Icaro": corsi di guida sicura, spettacoli e cabaret per sensibilizzare i giovani alla sicurezza stradale. La campagna è promossa dalla Polizia di Stato, dal Ministero dei Trasporti, dal Ministero della Pubblica Istruzione, e dalla Fondazione delle Compagnie di Assicurazione per la Sicurezza Stradale con la collaborazione di Sicurstrada e dell’Unicef. Lo spettacolo sarà in scena, dal 5 marzo all’11 aprile, in 13 città italiane.

Il Progetto è giunto all’ottava edizione e in sette anni ha interessato 133 città ed oltre 72.000 studenti. L’obiettivo, in linea con i risultati della ricerca condotta dal Dipartimento di Psicologia dell’Università "La Sapienza" di Roma "Il paradosso del giovane guidatore", è il coinvolgimento emotivo dei giovani della scuola superiore per modificare quelle idee e quei comportamenti che troppo spesso li mettono a rischio sulle strade. Con la definizione "paradosso del giovane guidatore" viene definito il fenomeno secondo il quale ogni volta che un guidatore inesperto compie un’imprudenza senza pagarne conseguenze, si rafforza in lui la convinzione di essere immune dai rischi di incidente.

La ricerca ha individuato fattori della personalità giovanile correlati alla guida rischiosa. Tra questi, sono emerse alcuni comportamenti tipici dei neopatentati: ricerca di sensazioni ed emozioni forti, aggressività alla guida, scarso altruismo e guida notturna in stato di ebbrezza.

Anche quest’anno il progetto verrà supervisionato dal Dipartimento di Psicologia dell’Università "La Sapienza" di Roma per valutarne l’efficacia, mentre una delle novità di Icaro 2008 è l’ANIA Campus: un parco itinerante della sicurezza stradale per le 2 ruote che seguirà le 13 tappe dello spettacolo teatrale.

Nel dettaglio, per un’intera giornata i formatori ed i tecnici della FMI e gli istruttori della Scuola Motociclistica Italiana terranno dei mini corsi teorici e pratici in cui insegneranno gratuitamente ai ragazzi il modo corretto di condurre ciclomotori e moto.

 

Comments are closed.