SICUREZZA STRADALE. Asaps: diminuiscono incidenti e vittime del fine settimana

Risultati incoraggianti sul versante degli incidenti stradali: nei primi due mesi dell’anno diminuiscono le vittime del fine settimana. In calo sono i sinistri (-8,5%), i feriti (-7%) e i morti (-19,7%). Diminuiscono sensibilmente le vittime sotto i trenta anni con un -43% e le vittime della notte, in calo del 40% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Sono 160 vittime in meno, fra le quali 97 con meno di trenta anni, nei cinque mesi che hanno seguito l’entrata in vigore della legge 160 sulle modifiche al Codice della strada. Questo quanto reso noto oggi dall’Asaps (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale) sulla base dei dati degli incidenti del fine settimana di gennaio – febbraio 2008, forniti dal Ministero dell’Interno e relativi ai rilievi della Polizia Stradale e dei Carabinieri.

Già negli ultimi tre mesi del 2007 gli incidenti del fine settimana erano diminuiti, rileva in una nota stampa l’Asaps: gli incidenti in calo del 14,9%, i feriti erano diminuiti del 16,3%, i decessi hanno segnato un -24,7%, le vittime sotto i 30 anni sono state 53 in meno, con un calo del 27,9% (-6,7% nell’anno), nelle ore notturne le vittime sono state 52 in meno con un calo del 30,4%. E di fronte ai dati dei primi due mesi del 2008 l’Asaps parla di "una conferma con qualche importante consolidamento".

"Nelle prime 8 settimane del nuovo anno – rileva in una nota il presidente Asaps Giordano Biserni – i sinistri sono ancora in calo dell’ 8,5%, 740 in meno rispetto agli ultimi 3 mesi del 2007 quando la diminuzione fu più vistosa -14,9%. I feriti sono diminuiti del 7% con 452 ricorsi in meno al pronto soccorso, rispetto al -16,3% dell’ultimo trimestre 2007. Le vittime dell’asfalto dei fine settimana nei primi 2 mesi del 2008 sono calate del 19,7%, con 47 morti in meno rispetto allo stesso periodo del 2007. Nei mesi di ottobre – dicembre 2007, la diminuzione era stata del 24,7% con 113 morti in meno. Le sorprese favorevoli arrivano quando andiamo a calcolare le vittime con meno di 30 anni. Nelle 8 settimane del 2008 sono state 58, sempre tante, ma ben 44 in meno rispetto alle 102 dello stesso periodo del 2007. La diminuzione è del 43,1%. Un risultato veramente molto positivo al quale se ne aggiunge un altro – prosegue – Le vittime nelle ore notturne (le 16 ore maledette che vanno dalle 22 del venerdì alle 6 del sabato e dalle 22 del sabato alle 6 della domenica), sono diminuite di un altro 40% tondo tondo. Infatti sono state 57 nei due primi mesi del 2008, mentre lo scorso anno furono 95. In totale negli ultimi 5 mesi abbiamo contato 160 morti in meno, di cui 97 fra i ragazzi sotto i 30 anni". Per l’Asaps dunque all’origine dei risultati ci sono l’aumento dei controlli con l’etilometro, il contributo della normativa anti-alcol più severa e il divieto di somministrazione degli alcolici dopo le 2 di notte.

LINK: La Legge 160

Comments are closed.