SICUREZZA STRADALE. Autostrade: piazzole di sosta, fermarsi solo in caso di reale emergenza

Sulle piazzole di sosta e sulle corsie d’emergenza dell’autostrada bisogna fermarsi il meno possibile e solo in casi, appunto, di reale "emergenza", quando non si può arrivare alla prima area di servizio. È quanto sottolinea la campagna "I 12 mesi della Sicurezza Stradale" che ad agosto è dedicata proprio al corretto uso di piazzole e corsie di emergenza in autostrada, perché "uno dei principali errori che gli automobilisti tendono a commettere quando viaggiano in autostrada è quello di considerare la corsia di emergenza e le piazzole di sosta come luoghi sicuri in cui fermarsi per qualsiasi necessità. L’uso della corsia di emergenza è invece molto pericoloso e per questo da evitare a tutti i costi a meno che non ci si trovi nell’ impossibilità di proseguire il viaggio fino alla prima area di servizio, ad esempio a causa di un guasto dell’auto".

È quanto sottolinea Autostrade per l’Italia nell’ambito della campagna informativa a cui partecipano anche i partner della Consulta per la Sicurezza – Polizia Stradale, le Associazioni dei Consumatori Adiconsum, Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori, Asaps, Quattroruote – il CCISS e RTL 102.5.

Non bisogna fermarsi nelle piazzole se non in caso di reale emergenza e seguendo alcune regole fondamentali: non scendere dall’auto se non necessario e, nel caso non si possa evitare, indossare sempre il giubbino ad alta visibilità; sorvegliare bambini e animali domestici stando attenti che anche loro non scendano dall’auto; non attraversare la strada per nessun motivo.

"In particolare nel mese di agosto, caratterizzato dall’esodo vacanziero e da viaggi particolarmente lunghi, riteniamo che l’attenzione vada posta sull’uso corretto delle corsie di emergenza e delle piazzole di sosta, il cui nome può trarre in inganno perché in realtà vanno considerate anch’esse come piazzole di assoluta emergenza e non spazi dove fermarsi per qualsiasi esigenza – ha detto l’Amministratore Delegato di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci – Se non ci si trova quindi in una situazione di imprescindibile necessità, la soluzione ideale è quella di non fermarsi e di proseguire il viaggio raggiungendo la prima area di servizio nelle vicinanze".

Comments are closed.