SICUREZZA STRADALE. Fondazione Ania: “Io dissuado” contro la velocità

"Abbiamo bisogno del tuo aiuto per formare la più lunga e simbolica catena di "dissuasori di velocità" mai vista prima". È questo l’appello lanciato dalla Fondazione Ania per la sicurezza stradale per invitare i cittadini alla mobilitazione nella campagna sociale contro la velocità e l’alcol sulle strade, una piaga che fa più di 5100 vittime l’anno in Italia. L’evento si svolgerà a Roma il prossimo 11 ottobre (appuntamento in via dei Cerchi alle 9.30). A disposizione per chi voglia partecipare alla catena umana c’è il sito internet www.iodissuado.it sul quale è disponibile anche un blog dedicato.

Di cosa si tratta? Io dissuado è, si legge nel blog, "una campagna di comunicazione sociale che ha l’obiettivo di rendere i cittadini "dissuasori" di comportamenti scorretti alla guida", e che ha focalizzato l’attenzione sulla velocità e sull’abuso di alcol. L’evento prevede la realizzazione di una catena umana di "dissuasori di velocità": i partecipanti, sotto la guida di una coreografia, saranno invitati a sdraiarsi per terra in file equidistanti in modo da ricreare l’immagine della campagna, centrata appunto su persone sdraiate trasversalmente sulla strada in modo da creare una sorta di "cordoli umani".

Comments are closed.