SICUREZZA. A Varese più controlli la notte e nel week-end

E’ entrato nel vivo "Provincia Sicura 2005", il nuovo progetto dell’assessorato alla Sicurezza diretto a garantire, anche quest’anno, migliore tranquillità ai cittadini della provincia di Varese. Leattività che caratterizzano gli interventi interessano l’incremento dei turni di lavoro notturni e festivi degli agenti della polizia provinciale stradale; il miglioramento delle dotazioni strumentali, con l’acquisto di un fuoristrada per la polizia faunistica e del narcotest per quella stradale; l’adeguamento della rete radio per il miglioramento delle telecomunicazioni di servizio.
L’intervento più qualificante riguarda, indubbiamente, l’istituzione del servizio di polizia lacuale e fluviale. Una novità assoluta che consentirà d’integrare l’attività della polizia provinciale con apposite attività di controllo delle acque interne di competenza.

Il progetto deliberato dalla Giunta provinciale di Varese su proposta dell’assessore alla sicurezza, Giuseppe De Bernardi Martignoni, prevede un investimento di circa 200.000 €, ed è cofinanziato dalla Regione Lombardia per un importo complessivo di 27.148,00 €.
Proprio Martignoni, sottolinea gli aspetti più qualificanti dell’iniziativa: "Questo nuovo progetto, attraverso l’incremento dei turni di lavoro del personale della polizia provinciale consentirà una maggiore presenza di agenti sul territorio, con servizi notturni fino alle 5 di mattina, specialmente nei fine settimana. Il servizio, denominato "week end sicuri" è già svolto dalla polizia provinciale stradale ma, grazie a questo progetto, sarà ulteriormente protratto fino alla metà del prossimo anno.
Ad esso si aggiungeranno, nel mese di agosto, le iniziative dirette, come di consueto, a tutelare gli spostamenti lungo il territorio provinciale di residenti e turisti, in occasione della stagione estiva. La novità di quest’anno è costituita dalla sinergia tra i nuclei stradale ed il neo costituito nucleo di polizia lacuale, allo scopo di ampliare servizio ed assistenza al cittadino dalla viabilità fino alle acque territoriali dei laghi varesini.

La costituzione del nucleo di polizia lacuale è, senza dubbio,il punto più qualificante del progetto. Attraverso esso, infatti, il nostro personale è già impiegato sui più importanti laghi della provincia, allo scopo di garantire maggiore sicurezza della navigazione, anche attraverso un supporto al coordinamento dei soccorsi nelle acque interne, oltre alla prevenzione ed alla repressione dei relativi illeciti di carattere ambientale, ittico ed amministrativo.
Il "Progetto Provincia Sicura 2005" prevede, infine, il potenziamento e l’adeguamento della rete radio sincrona, con l’adozione di nuove apparecchiature in grado di agganciarsi alla costituenda rete radio regionale. Acquisiremo anche il narcotest, per effettuare le opportune verifiche circa l’assunzione di sostanze stupefacenti".
Le attività dell’assessorato non si esauriscono tuttavia nel progetto "Provincia Sicura" ma coinvolgono i servizi coordinati con altre polizie locali del territorio, come quelli ancora da definire con i comuni di Tradate e Gallarate o l’attenzione verso il trasporto merci su strada.

 

 

Comments are closed.