SICUREZZA. Aci e Anas: maggiore vigilanza sulle strade durante l’esodo

E’ quasi tutto pronto per il grande esodo estivo. La maggior parte delle partenze è prevista per la prossima settimana. Oggi Anas e Aci hanno presentato il Piano anti esodo. L’Anas ha annunciato che rafforzerà l’azione di vigilanza sulle strade, oltre a rimuovere molti cantieri nei punti più critici e a seguire con grande attenzione il fenomeno degli incendi.

"L’auto – ha dichiarato il Presidente dell’Aci Enrico Gelpi – rimane il mezzo privilegiato per le vacanze. Viene utilizzato dal 73 per cento degli italiani e dal 62 per cento dei turisti stranieri che entrano nel nostro Paese. C’è quindi una domanda di mobilità in sicurezza che rende prioritari l’adeguamento della nostra rete stradale e il superamento di alcune criticità che diventano ancora più evidenti nel periodo estivo, a cominciare dall’inadeguata dotazione di infrastrutture e dalla scarsa integrazione tra le diverse modalità di trasporto.

La collaborazione tra Aci e Anas va oltre l’impegno di fornire assistenza, informazione e servizi agli automobilisti che si sposteranno nei prossimi giorni. Aci e Anas lavoreranno insieme per l’attività di analisi dell’incidentalità stradale finalizzata alla rimozione dei cosiddetti punti neri delle strade e per migliorare anche la sicurezza nelle gallerie".

Da parte sua, il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, ha spiegato che il Piano per l’esodo estivo "prevede iniziative e misure finalizzate a minimizzare i disagi, ridurre le possibili criticità legate al prevedibile notevole aumento dei flussi di traffico e migliorare l’assistenza all’utenza ed è stato realizzato dall’Anas in stretta collaborazione con le Prefetture competenti, le Forze dell’Ordine (Polizia Stradale e Carabinieri), i Vigili del Fuoco, il Corpo Forestale, i Vigili Urbani, la Protezione Civile e le Amministrazioni locali interessate. La novità di quest’anno è l’inedita alleanza fra l’Anas che gestisce la rete stradale e autostradale, e l’Aci, che rappresenta gli automobilisti, nel nome della sicurezza stradale e di una mobilità serena e informata, soprattutto nel periodo delle vacanze".

L’Aci mette a disposizione degli automobilisti italiani e stranieri in viaggio una vasta gamma di servizi di assistenza. Per ottenere informazioni sulle condizioni della viabilità, sui percorsi alternativi, sulle località turistiche, sul meteo è sufficiente contattare il numero verde 803.116. Allo stesso numero è possibile richiedere l’assistenza su strada. Con i suoi 5.000 addetti e 3.500 mezzi di intervento, la "Task Force" dell’Aci assicura sia il dépannage per far proseguire il viaggio dopo la riparazione sul posto e sia il soccorso stradale con il trasporto del veicolo alla più vicina officina meccanica.

Comments are closed.