SICUREZZA. Aci: le 10 strade per le vacanze più pericolose

Nettunense, Romea, Via del Mare, Pontina, Jonica: sono le strade delle vacanze più pericolose, con una media di incidenti 7 volte superiore rispetto al resto d’Italia. E’ quanto emerge da una rilevazione dell’Aci che ricorda a tutti gli automobilisti che il 17% degli incidenti avviene sulle strade extraurbane, il 77% in città, contro il 6% delle autostrade. L’ACI richiama tutti gli automobilisti a viaggiare con prudenza e li invita ad una guida responsabile. Più rispetto del Codice della Strada significa meno vittime sulle nostre strade. Di seguito la "classifica" delle arterie più pericolose:

"La totalità degli incidenti mortali si concentra su appena il 3,2% dell’estensione complessiva delle strade italiane – dichiara l’ACI – le cui condizioni rappresentano, oggi, un forte elemento di rischio. Lo stato di manutenzione dell’asfalto e della segnaletica, infatti, è critico, preoccupante ed estremamente pericoloso".

"La piaga degli incidenti, però, non si può imputare unicamente allo stato delle strade – dichiara l’Automobile Club d’Italia – visto il ruolo fondamentale che rivestono gli automobilisti. I necessari investimenti infrastrutturali devono accompagnarsi ad una sempre più incisiva azione di prevenzione ed educazione degli automobilisti da parte di tutte le Forze dell’Ordine, unitamente ad un rafforzamento dei controlli sulle strade che scoraggino, prima ancora di reprimere, i comportamenti sbagliati". "In questa ottica – conclude l’ACI – una pattuglia visibile è meglio di un autovelox nascosto".

Comments are closed.