SICUREZZA. Ascensori, articoli pirotecnici e dispositivi elettronici più sicuri in Europa

Prodotti più sicuri in Europa grazie a nove direttive della Commissione UE che interessano il settore dell’elettronica, gli ascensori, gli strumenti di misura, gli esplosivi per uso civile, gli articoli pirotecnici. Grazie al nuovo quadro legislativo per la commercializzazione dei prodotti, entrato in vigore il 1°gennaio 2010, la sicurezza dei cittadini è maggiore e si è ridotto il numero dei prodotti che non soddisfano la normativa. Ma c’è di più: i funzionari doganali e gli organi preposti alla sorveglianza del mercato sono ora in grado di effettuare migliori controlli sulla sicurezza dei prodotti, grazie a strumenti più efficaci. Gli Stati membri possono assicurare una migliore supervisione degli organismi di controllo che verificano la conformità dei prodotti alla normativa UE, ad esempio assicurando che la marcatura CE sia stata correttamente apposta dai fabbricanti.

Tutti i prodotti nei nove settori interessati devono recare una marcatura CE di conformità, con la quale il fabbricante dichiara che essi soddisfano tutti i requisiti essenziali delle direttive applicabili. I prodotti recanti la marcatura CE beneficiano della libera circolazione all’interno dello Spazio economico europeo (SEE). Prima di ottenere la marcatura CE, il fabbricante è tenuto ad effettuare una valutazione della sicurezza e della conformità. Il fabbricante deve produrre una quanto più completa documentazione tecnica per i prodotti ed è tenuto a garantirne la rintracciabilità. Gli importatori devono verificare se i fabbricanti hanno effettuato correttamente la valutazione della conformità dei prodotti e, ove necessario, eseguire prove a campione.

I settori industriali interessati dall’adeguamento proposto dalla Commissione Europea sono:

Il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, responsabile per l’industria e l’imprenditorialità, ha dichiarato: "La sicurezza dei prodotti è la nostra priorità. Inoltre, produttori e distributori trarranno vantaggio da una maggiore fiducia dei consumatori. Le normative UE stanno diventando sempre più uniformi, il che comporta una riduzione degli oneri e dei costi amministrativi. Tuttavia, rafforzare le norme non basta . È anche necessario che gli Stati membri garantiscano una maggiore sorveglianza del mercato, scoraggiando gli operatori di mercato senza scrupoli".

Comments are closed.