SICUREZZA. Cade l’obbligo per i proprietari di immobili di documentare la sicurezza degli impianti

Sulla Gazzetta Ufficiale di ieri è stato pubblicato un decreto legge che elimina l’obbligo di consegna o di allegazione di documentazione relativa alla sicurezza degli impianti in caso di compravendita o di locazione di un immobile, abitativo e non abitativo. Lo fa presente la Confedilizia, segnalando, in un comunicato, che il decreto-legge in questione ha abrogato l’articolo 13 del decreto ministeriale n. 37 del 2008, che aveva imposto ai proprietari una serie di adempimenti, obbligandoli a consegnare agli acquirenti e agli inquilini la documentazione amministrativa e tecnica relativa agli impianti presenti negli immobili venduti o locati.

"Diamo atto al Ministro Scajola – ha commentato il Presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani – di avere superato lo stadio cartaceo della legislazione in materia di sicurezza degli impianti e di avere invece imboccato la strada della concretezza e della tutela reale dei cittadini. All’imposizione di odiosi ed inutili incombenze di natura puramente documentale si sostituisce, con un nuovo provvedimento che sarà emanato entro il marzo 2009, l’obiettivo della semplificazione degli adempimenti per i proprietari e la previsione di un reale sistema di verifiche. Se tali obiettivi saranno rispettati in sede di emanazione del nuovo decreto – ha concluso il Presidente della Confedilizia – agli sproloqui sulla sicurezza sovente indotti da categorie interessate, si sostituirà finalmente una normativa equilibrata e non semplicemente foriera di oneri burocratici ed economici per i proprietari".

Comments are closed.