SICUREZZA. Criminalità, il Governo propone una Commissione Italia-Romania

Una Commissione paritetica Italia – Romania e principi saldi contro la criminalità: chi delinque deve essere colpito, se è straniero va espulso applicando le normative europee. Questi i temi al centro dell’incontro tra i ministri dell’Interno Maroni e il romeno Cristian David. "Bisogna adattarsi ad una realtà oggettiva di rapporti economici e poltici che ha portato un numero maggiore di cittadini romeni a vivere in Italia – ha detto Maroni – In Romania sono venticinquemila le società italiane che danno lavoro a ottocentomila romeni. Questa realtà oggettiva fa riconoscere che la presenza italiana in Romania è molto importante e che la presenza di cittadini romeni in Italia è molto significativa, lavora ed è perfettamente integrata".

La commissione è per il Ministro il punto da cui partire e affrontare la gestione di uno dei cinque punti riconosciuti come prioritari nel pacchetto sicurezza. Il provvedimento prevede infatti come primo punto il contrasto all’immigrazione clandestina; poi ci sarà la gestione dei rapporti con i paesi comunitari, Romania in testa, sulla base della direttiva Ue che prevede rimpatri dei cittadini comunitari che non hanno reddito o delinquono.

Comments are closed.