SICUREZZA. Elettrodomestici, grazie a inchiesta dell’UNC ritirati 4 prodotti pericolosi

Quattro piccoli elettrodomestici risultati pericolosi e non conformi alle normative (legge 791/77) sono stati ritirati dal mercato su provvedimento del ministero dello Sviluppo Economico, grazie alla segnalazione dell’Unione Nazionale Consumatori. L’associazione specifica che si tratta di un mescolatore elettrico (marca MAC DUE mod. gbe340), un ferro da stiro (Marca Optima mod. FV08), una grattugia elettrica (marca DPE mod. Terry), un forno elettrico portatile (Marca Promostar mod. Sfornotto), tutti prodotti comunemente e diffusamente utilizzati in casa.

Inoltre, sempre in seguito a una diffida dell’Unione Nazionale Consumatori le ditte produttrici di uno sbattitore con ciotola (marca Max mod. Premium) e di un umidificatore (Marca INL mod. Ufo Mao) hanno di loro iniziativa ritirato dal mercato i prodotti risultati pericolosi. In particolare la ditta MAX ha provveduto alla distruzione di oltre 2000 pezzi. I prodotti, che erano tutti a basso costo e prelevati presso punti vendita della grande distribuzione, erano stati testati da IMQ nei mesi scorsi.

"Siamo molto soddisfatti dell’esito dell’inchiesta promossa dall’UNC – dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’associazione – perché il divieto di circolazione su tutto il territorio nazionale di questi prodotti è un provvedimento che tutela concretamente i consumatori. Se ben 8 dei 10 prodotti testati sono risultati pericolosi significa che sono necessari controlli ancora più assidui e stringenti, non solo sui prodotti già in vendita, ma anche su quelli che arrivano alle frontiere".

Comments are closed.