SICUREZZA. Emilia-Romagna finanzia progetti a tutela dei cittadini

Garantire la sicurezza dei cittadini e riqualificare il territorio. La regione Emilia Romagna nel 2006 ha deciso lo stanziamento di 1,5 milioni di euro per sostenere progetti mirati a combattere disagio giovanile e degrado urbano, promuovere pratiche di mediazione dei conflitti, migliorare gli spazi pubblici. Hanno partecipato al bando 81 enti locali e 29 associazioni di cittadini e organizzazioni di volontariato (con l’approvazione di 22 progetti degli enti locali e 11 di associazioni e organizzazioni di volontariato).

I progetti finanziati riguardano diverse problematiche, dalla percezione dell’insicurezza ai furti, dal degrado urbano alle difficoltà di convivenza tra diversi gruppi sociali, dal disagio giovanile al recupero degli spazi pubblici. Quest’anno sono stati esclusi 18 progetti di enti locali e 8 progetti di associazioni e organizzazioni di volontariato per insufficienza di fondi. La regione però si impegna a dare priorità a queste proposte per i finanziamenti del 2007. "In questi anni – ha detto Alfredo Bertelli, sottosegretario alla presidenza della Giunta – abbiamo sviluppato importanti politiche di coesione e, al tempo stesso, dato vita a progetti concreti, insieme a Comuni e associazioni, per affrontare e risolvere nodi e criticità in tema di sicurezza".

"In Emilia-Romagna – ha preseguito Bertelli – il successo delle iniziative è strettamente connesso alla capacità di sviluppare politiche di cooperazione tra Regione e istituzioni locali. Si tratta di temi complessi, affrontabili solo attraverso l’integrazione di diverse politiche e di tutti coloro che, a livello locale, regionale e nazionale, si occupano di problemi di sicurezza territoriale. Come Regione continueremo nel nostro impegno: le politiche per la sicurezza saranno uno dei pilastri nel prossimo bilancio regionale, ha concluso Bertelli ".

Comments are closed.