SICUREZZA. Giocattoli, Kuneva visita lo stabilimento Lego

La commissaria europea responsabile per la protezione dei consumatori Meglena Kuneva è in visita oggi allo stabilimento dei giochi Lego, a Billund, in Danimarca, per discutere l’importante ruolo dell’industria nella garanzia della sicurezza dei giocattoli. Questa visita si inserisce nell’ambito di un accordo volontario, da firmare con i rappresentanti delle imprese a maggio 2008, in base al quale l’industria europea dei giochi intraprenderà una missione comune per diffondere le buone pratiche di sicurezza. Le aziende metteranno a disposizione il loro sapere nei settori della formazione, dell’ educazione e della cooperazione con le autorità.

Da poco è stato inoltre pubblicato il rapporto Rapex 2007 sul sistema di allerta rapida per i prodotti di consumo non alimentari; secondo il documento i giochi costituiscono il prodotto che è stato oggetto del più grande numero di notificazioni durante l’anno passato.

Meglena Kuneva ha esaminato, assieme al direttore generale della Lego Jorgen Vig Knudsorp, la strategia messa in atto dall’impresa per garantire la sicurezza dei consumatori e conquistare la loro fiducia e c’è stato anche uno scambio di idee sul modo migliore per promuovere le buone pratiche in Europa e nei paesi terzi.

La Commissaria Ue si è recata anche presso la "Lego Idea House", che preserva la storia e il patrimonio del gruppo Lego e conferisce una visione di insieme dei prodotti fabbricati durante i 75 anni dell’azienda.

"Sto studiano insieme all’industria dei giochi come essa possa diffondere le buone pratiche lungo tutto il processo di produzione e di distribuzione, quindi anche a livello delle relazioni tra i fabbricanti, i fornitori e i distributori" ha spiegato Meglena Kuneva. "L’impresa Lego e gli altri membri del gruppo "Toy Industry of Europe" sono dei partner importanti nel mio percorso che vuol fare della sicurezza una priorità e sono contenta di poter affermare che loro vi aderiscono pienamente" ha concluso la commissaria europea.

Per ulteriori informazioni cliccare qui

Comments are closed.