SICUREZZA. Irruzione a casa del pm Piscitello, Cittadinanzattiva esprime solidarietà

"Crediamo che un lavoro così delicato e importante per la lotta alla mafia nel nostro Paese meriti più attenzione e cura da parte dello Stato". Questo il commento di Mimma Modica Alberti, coordinatrice nazionale di Giustizia per i diritti di Cittadinanzattiva, in seguito all’episodio di ieri sera che ha reso il pm Roberto Piscitello vittima di un’irruzione nella propria casa ad opera di ignoti malviventi. Il magistrato – incaricato per la Procura di Palermo delle indagini sulla mafia nella provincia siciliana – ha trovato il suo studio, pieno di materiale di lavoro, e di fascicoli giudiziari, completamente sottosopra.

L’associazione in una nota di oggi chiede "al ministro Mastella di mandare i suoi ispettori affinché verifichino perchè mai il magistrato, che sembra lavorasse a casa quattro giorni la settimana, non avesse a disposizione, oltre alla scorta, un’adeguata sorveglianza della villa".

Comments are closed.