SICUREZZA. Made in, Parlamento Ue invita gli Stati membri ad adottare regolamento

Il Parlamento ha approvato una dichiarazione scritta con la quale chiede agli Stati membri di adottare senza indugio la proposta di regolamento volta a introdurre l’indicazione obbligatoria del paese di origine di alcuni prodotti importati da paesi terzi nell’UE. I deputati sottolineano che ciò è nell’interesse dei consumatori, dell’industria e della competitività nell’Unione europea.

L’europarlamento sottolinea infatti che l’Unione europea accorda la massima importanza alla trasparenza per i consumatori e nota che, a tal fine, «l’informazione sull’origine delle merci è un elemento fondamentale». Anche perché sta aumentando il numero di casi di «indicazioni fuorvianti e fraudolente» dell’origine delle merci importate nell’Unione europea, compromettendo potenzialmente la sicurezza dei consumatori. Il Parlamento osserva inoltre che alcuni dei principali partner commerciali dell’Unione europea, come gli Stati Uniti, il Giappone e il Canada, hanno già introdotto requisiti obbligatori in materia di marchio di origine.

PDF: La proposta di regolamento

Comments are closed.