SICUREZZA. Polizia di Stato: “Sulle piste da sci troppa velocità e mancato uso del casco”

Sciatori sempre più indisciplinati. La Polizia di Stato ha infatti rilevato un aumento delle multe sulle piste da sci, soprattutto per i minori di 14 anni. Le infrazioni più diffuse sono la troppa velocità o mancato uso del casco. Nel 2005 e 2006 le multe comminate sono state circa 2.000, oltre 13.800 gli interventi di soccorso e in 543 casi la polizia è intervenuta per soccorrere sciatori colpiti da malore.

L’inizio della stagione invernale 2007/2008 invece ha fatto registrare un calo degli incidenti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La causa è da attribuirsi probabilmente alle temperature di questo inverno e alla poca neve caduta fino ad oggi, motivi che hanno fatto registrare un calo di presenze degli appassionati di settimane bianche.

"Spesso – dice Giuseppe Volpe, comandante del Centro addestramento alpino di Moena – siamo costretti a fermare e multare diversi sciatori, così come previsto dalla normativa 363 del 2003, spesso perché la velocità non è commisurata alle capacità di chi scia". A violare la legge che impone l’obbligo del casco sono soprattutto i ragazzi stranieri, molto probabilmente perché la legge che lo impone non è in vigore in tutti gli Stati. Ma queste non sono le uniche regole violate visto che il numero della sanzioni registrate dalla Polizia di Stato, nella stagione invernale 2005/2006, è raddoppiato rispetto all’anno precedente.

Clicca qui per scaricare la legge sule "Norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport invernali da discesa e da fondo" – (Legge 24 dicembre 2003, n. 363).

Comments are closed.