SICUREZZA. Prima riunione del comitato Ce-Giappone sull’accordo doganiero

Il 30 gennaio 2008 la Comunità europea e il Governo giapponese hanno firmato un accordo di cooperazione e di assistenza amministrativa in materia doganiera, che è entrato in vigore il primo febbraio 2008. Tale accordo stabilisce il quadro giuridico necessario a promuovere la facilitazione degli scambi a favore degli operatori deboli, ma anche a migliorare la lotta contro la frode e rafforzare la cooperazione nel dominio della protezione dei diritti di proprietà intellettuale.

Oggi, a Bruxelles si è tenuta la prima riunione, a seguito dell’accordo, del comitato misto di cooperazione doganiera CE-Giappone e c’è stata occasione di esaminare le modalità pratiche della cooperazione che mette in atto questo accordo.

Laszlò Kovacs, membro della Commissione responsabile della fiscalitàedell’unione doganiera, si è rallegrato per i risultati di questa prima riunione. "La cooperazione delle autorità doganiere della Comunità europea e del Giappone è fondamentale- ha dichiarato Kovacs – tenuto conto dell’importanza delle nostre relazioni economiche e commerciali. In questo contesto, è importante facilitare gli scambi grazie al riconoscimento mutuale delle misure di sicurezza. Desideriamo anche mettere in atto delle misure concrete per promuovere la protezione dei diritti di proprietà intellettuale nel mondo".

Durante la riunione sono stati affrontati 3 grandi temi: la sicurezza, il ruolo delle dogane e la lotta contro la frode. E il Comitato misto, che si riunirà una volta all’anno, si è impegnato per favorire un approccio di cooperazione e integrazione. La prossima riunione si terrà a Tokyo

Comments are closed.