SICUREZZA. Randagismo, Codacons invia esposto a 104 Procure

Il Codacons ha inviato un esposto a 104 Procure della Repubblica per accertare come sono utilizzati dalle amministrazioni locali i fondi destinati al randagismo. L’associazione dichiara infatti di aver ricevuto segnalazioni di cittadini che chiedevano di fare chiarezza su come siano stati spesi i fondi destinati al randagismo. "La legge – spiega il Codacons nell’esposto – stabilisce che è competenza delle regioni adottare un programma di prevenzione al randagismo e determinare i criteri per la costruzione dei rifugi e il risanamento dei canili comunali; è competenza dei comuni e delle comunità montane provvedere in concreto al risanamento dei canili esistenti e alla costruzione di nuovi rifugi per i cani, avvalendosi dei contributi destinati a tale finalità dalle regioni. Alle ASL, invece, spettano i servizi veterinari di recupero dei cani randagi". La richiesta dell’associazione alle Procure è dunque quella di accertare se le amministrazioni presenti abbiano rispettato la normativa e stanziato i fondi necessari per il controllo del randagismo.

Comments are closed.