SICUREZZA. Randagismo, Martini: “Ordinanze Comuni in linea con Ministero”

"Nessuna amministrazione locale osi compiere atti in contrasto con il patrimonio di leggi nazionali e regionali di tutela degli animali d’affezione nel nostro Paese". Questo è il commento del Sottosegretario alla Salute Francesca Martini in merito all’ipotesi di soppressione di cani randagi nel Comune di Soriano del Cimino (Vt).

"E’ evidente l’ignoranza di alcune amministrazioni comunali in materia. Per questo invito l’Anci ad attivarsi in un’opera di coinvolgimento delle pubbliche amministrazioni rispetto ai diritti e ai doveri in materia di gestione del benessere animale con particolare riferimento al randagismo. Notizie come quelle di una possibile delibera da parte del comune di Soriano del Cimino (Vt) per l’abbattimento dei cani randagi reperiti sul territorio dopo 60 giorni evidenzia che finora qualcosa non ha funzionato nella cinghia di trasmissione delle informazioni."

 

Comments are closed.