SICUREZZA. Roma, parte progetto sperimentale: task force sui bus di notte

Parte in Campidoglio un progetto sperimentale per la sicurezza sui mezzi di trasporto pubblico che vedrà in azione una "task force" di ispettori verificatori, guardie giurate e vigili urbani che controlleranno le linee di autobus a rischio e i capolinea di periferia dalle 20.30 a mezzanotte e mezza. Si tratta di duecento persone chiamate a vigilare su circa 500 mezzi di 114 linee e 92 capolinea di 13 Municipi cittadini. Gli allerta saranno inviati a una cabina di regia Trambus.

Il progetto è sperimentale, dura un mese ed è stato messo a punto dal Campidoglio con Atac, Metro, Trambus, Tevere Tpl e Polizia Municipale. L’operazione costerà 256 mila euro: 200 mila a carico delle quattro società e 56 mila del Comune.

Si prevede inoltre entro la fine dell’anno l’installazione di telecamere su 300 bus (su 2.200 totali) della flotta Trambus, mentre Atac intende installare telecamere e colonnine Sos e migliorare l’illuminazione di dieci stazioni. Nell’ambito dei progetti per la sicurezza è stato inoltre presentato da Trambus il prototipo di una cabina di guida chiusa da installare sugli autobus di linea con vetro antisfondamento e struttura rinforzata.

Comments are closed.