SICUREZZA. Ue, raggiunto accordo sul Sistema d’Informazione Visti

Il Consiglio "Giustizia e affari interni" ha raggiunto oggi un accordo politico sul pacchetto legislativo riguardante il sistema d´informazione visti: il regolamento VIS e la decisione VIS. Il sistema d´informazione visti permetterà di immagazzinare dati, in relazione a un massimo di 70 milioni di persone, sui visti per soggiorno o transito nello spazio Schengen. Questi dati comprenderanno anche la fotografia del richiedente e le dieci impronte digitali. Ai dati avranno accesso solo persone autorizzate. E non appena diventerà operativo al VIS si collegheranno tutti i consolati degli Stati Schengen che rilasciano i visti e tutti i valichi lungo le frontiere esterne. Il vicepresidente Frattini, commissario responsabile del portafoglio Giustizia, libertà e sicurezza, ha accolto favorevolmente l´adozione del regolamento e della decisione VIS: "La Commissione è molto soddisfatta del compromesso raggiunto sul pacchetto VIS. Il sistema d´informazione visti sarà un nuovo strumento pratico per i consolati e per le autorità di frontiera che ne saranno i principali utenti quotidiani, e per la polizia e le altre autorità di contrasto degli Stati membri nelle attività di prevenzione, lotta e indagine sui reati terroristici e d´altro tipo".

Comments are closed.