SICUREZZA. Venezia, al via progetto di videosorveglianza su autobus e pontili

La Giunta comunale di Venezia ha oggi dato il via libera al progetto sperimentale di sistemi integrati di videosorveglianza per i mezzi di trasporto pubblico urbano, predisposto da Actv (consorzio servizi di trasporto pubblico di persone a Venezia), e ammesso a contributo regionale. Il progetto richiede un investimento complessivo di 795 mila euro, dei quali 376.789 di contributo regionale, i restanti 418.211 a carico di Actv.

Su 95 autobus e 22 pontili, per quanto riguarda il traffico acqueo, saranno installate le videocamere. Obiettivo dell’iniziativa è rafforzare le misure di protezione del sistema di trasporto pubblico e quindi di garantire maggiore sicurezza ai passeggeri, sia nel quadro dell’attività antiterrorismo, sia in quello del contrasto alla criminalità comune.

Comments are closed.