SOCIETA’. A Bari contro tutte le mafie

"Puglia Arca di Pace" . E’ questo lo slogan della XIII Giornata Nazionale della Memoria delle vittime delle mafie e dell’Impegno che si svolgerà sabato 15 marzo a Bari. La manifestazione, promossa da Libera in collaborazione con Avviso Pubblico, è patrocinata dalla Regione Puglia, dalla Provincia e dalla Città di Bari, in nome di tutte le vittime innocenti delle mafie a cui è rivolto l’impegno di contrasto alla criminalità organizzata. Lo riferisce la Regione Puglia in comunicato.

L’evento coinvolgerà in maniera massiccia il mondo associativo e del lavoro, le scuole e le università, le istituzioni civili, politiche e religiose: un’unica invocazione di giustizia che si leva sempre più forte nel nostro paese con l’ impegno comune di rianimare l’azione sociale antimafia ancora troppo tiepida e accomodante.

Per l’occasione è stato inoltre realizzato, dai ragazzi del Marano Spot Festival, un cortometraggio che sarà trasmesso sulle reti RAI. Al centro dello spot una clessidra rotta che un bambino riempie di granelli di sabbia, simbolo di un tempo che non deve fermarsi ma continuare a scorrere e ad andare avanti, per portare a termine, tutti insieme, questa difficile ma possibile battaglia.

Tra la casa di Peppino Impastato e quella del boss di Cosa Nostra Gaetano Badalamenti c’erano cento passi di distanza. Cento passi che rappresentavano l’ipocrisia di una società che fingeva di non sapere e non vedere. Da tredici anni a questa parte i cento passi rappresentano un percorso di speranza e di cambiamento che attraversando le oltre cento iniziative che vengono organizzate in tutta Italia prepara la giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Affinché nessun nome venga dimenticato, affinché nessun sacrificio sia stato vano, perché la legalità e la giustizia possano marciare insieme alla memoria.

LINK: il programma della giornata

Comments are closed.