SOCIETA’. A Roma “L’Arte del Sociale”, mostra di artisti immigrati e diversamente abili

E’ stata inaugurata in questi giorni a Roma, dall’assessore provinciale alle Politiche Sociali, Claudio Cecchini, la mostra "L’Arte del Sociale", organizzata nell’ambito della terza edizione de "Le Giornate del Sociale". L’esposizione, allestita presso la sala Zanardelli del complesso del Vittoriano, sarà aperta al pubblico gratuitamente fino al prossimo10 gennaio 2006.

"L’Arte del Sociale", promossa dall’assessore Cecchini in collaborazione con "Comunicare Organizzando", vuole offrire uno spazio, in un contesto prestigioso, ad artisti immigrati, diversamente abili, minori in situazione di disagio e detenuti, dove possano esporre le proprie opere, come dipinti, fotografie e oggetti artigianali. L’evento, alla cui organizzazione hanno partecipato oltre 30 associazioni, si fa interprete della carica espressiva e liberatoria delle opere di questi artisti, senza tralasciare un messaggio di integrazione e di comunicazione sociale.

"Attraverso questa mostra- si legge, infatti, in una nota stampa– "l’altro" viene considerato non come limite ma come risorsa. E in questo contesto l’arte diviene sicuramente la forma espressiva e comunicativa che meglio interpreta emozioni e desideri di quanti spesso vivono ai margini della nostra società e che, in questo modo, riacquistano dignità, con una doverosa valorizzazione della propria creatività e fantasia".

Per maggiori informazioni sulla mostra consultare il sito www.provincia.roma.it

Comments are closed.