SOCIETA’. Allerta caldo, Adoc: “Urgenti sgravi fiscali su bollette e regolarizzazione badanti”

Per domenica sono previste temperature di oltre 30 gradi, nelle ore più calde della giornata, in almeno 19 città d’Italia. E’ "livello 3 rosso" per la Protezione Civile. Ed ecco i primi consigli dalle Associazioni dei Consumatori. L’Adoc inizia a fare prevenzione diffondendo un vademecum per l’acquisto dei condizionatori e per limitare gli effetti del disagio del caldo e chiede al Governo interventi sulle bollette della luce e sulle badanti.

"Il caldo torrido che sta arrivando rappresenta un disagio diffuso, soprattutto per gli anziani – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – e deve essere affrontato con urgenza e concretezza. Ricordiamo ancora tristemente l’estate del 2003, quando in Italia si registrarono 20mila morti in più rispetto all’anno precedente, tra cui circa 5mila anziani. Non si può affrontare un problema così delicato senza un piano d’azione che lo sappia arginare".

"Per questo – aggiunge Pilieri – chiediamo al Governo sgravi fiscali totali sulle bollette della luce dei mesi estivi per gli anziani over 75, se intestatari delle bollette e esenzioni fiscali per gli stessi anziani che acquisteranno condizionatori per la casa di residenza".

E l’Adoc fa un’altra puntualizzazione: "sarebbe stato importante per affrontare l’emergenza caldo anche la regolarizzazione della badanti, a volte l’unico valido sostegno per gli anziani. Solo 650mila badanti sono regolarizzate al momento, mentre oltre 1 milione di famiglie risultano utilizzare servizi di colf irregolari. La presenza di una badante non in regola – spiega Pilieri – provoca stress e disagio psicologico, e non permette alla famiglia di poterla sottoporre a controlli sanitari e di iscriverla a corsi di aggiornamento, come la cura degli anziani in caso di ondate di calore, con il rischio di peggiorare il disagio del familiare bisognoso di aiuto. In una Italia dove oltre il 20% della popolazione, circa una persona su cinque, rientra nella fascia d’età maggiormente a rischio per i pericoli del caldo, il contributo delle assistenti familiari si rivela essenziale per la tutela della loro salute".

LINK: Il vademecum dell’Adoc

Comments are closed.