SOCIETA’. Altroconsumo scrive al Governo: ecco i problemi della social card

Altroconsumo scrive al Governo, evidenzia le criticità delle misure a sostegno delle famiglie e sottolinea gli interventi considerati prioritari, fra i quali la Rete di nuova generazione in fibra ottica e un piano di ristrutturazione del servizio ferroviario. In una lettera inviata oggi al Governo, l’associazione scrive infatti che "il numero di famiglie che beneficeranno di tali aiuti è sicuramente inferiore a quello che realmente è necessario, questo soprattutto perché sono molte, forse fin troppe, le limitazioni per poter accedere a tali aiuti". Il problema dei servizi che si possono pagare con la social card, afferma Altroconsumo, "è di non facile soluzione" perchè i negozi aderenti sono pochi e la categorie merceologiche individuate sono "assolutamente limitative", mentre alcune spese relative all’operazione potevano essere evitate " prevedendo per esempio il trasferimento diretto nelle tasche delle famiglie tramite la pensione o la busta paga".

IL DOCUMENTO: La lettera di Altroconsumo

Comments are closed.