SOCIETA’. Annuario Istat, Consumatori contestano dati

L’Istat scatta la fotografia della società italiana nell’Annuario statistico 2010 diffuso oggi. L’analisi si sofferma sull’evoluzione di molteplici fenomeni economici, culturali e sociali del Paese: dalla scuola alla famiglia, dal lavoro ai consumi culturali, dai trasporti ai risparmi. In evidenza, per l’Adoc, i dati relativi ai consumi nel 2009. Secondo l’Istituto di Statistica il calo dei consumi è stato pari all’1,7%, sono stati spesi 43 euro in meno al mese a famiglia. Per Adoc il calo è stato maggiore, pari al 5%, colpiti soprattutto i beni alimentari e i trasporti. "Registriamo una forte crisi soprattutto in due settori, alimentari e trasporti. Nel primo stimiamo un calo del 4%, le famiglie sono allo stremo, non sono più in grado di sostenere la spesa alimentare. Per risparmiare tendono a ridurre la spesa e, secondo un nostro sondaggio, sono in aumento del 12% i consumatori che si sono creati un orto "fai-da-te" nel giardino o sui balconi, per risparmiare soprattutto sull’acquisto delle verdure, fino a 300 euro l’anno. Nel settore trasporti il caro carburanti sta mettendo in ginocchio le famiglie italiane, il nostro è tra i Paesi europei dove la benzina costa di più, con una maggiorazione media del 2% rispetto ai Paesi della zona Euro" sostiene l’Associazione.

Federconsumatori e Adusbef, invece, si soffermano sul dato diffuso dall’Istituto di Statistica circa il grado di soddisfazione delle famiglie. Secondo l’Istat un italiano su due è soddisfatto della propria situazione economica e il 75,3% degli occupati si dichiara molto o abbastanza soddisfatto del proprio lavoro. "I cittadini sono davvero stanchi di mistificazioni di questo genere" denunciano le Associazioni secondo le quali quella dell’Istat è "una vera e propria pubblicità ingannevole che denunceremo all’Antitrust" . "La Caritas – continuano Federconsumatori e Adusbef – ha recentemente attestato una crescita del 25% del numero di persone che si rivolgono alle sue strutture. L’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha calcolato, dal 2007 ad oggi, una caduta del potere di acquisto del -9,6%".

PDF: La sintesi dell’Annuario

Comments are closed.