SOCIETA’. Arriva la settima edizione di “Più libri più liberi”. Ecco le iniziative in programma

Con oltre 400 editori, 200 incontri e tante anteprime editoriali e ospiti internazionali si prepara la settima edizione di "Più libri, più liberi", la Fiera della piccola e media editoria, organizzata dall’AIE (Associazione Italiana Editori), che si terrà dal 5 all’8 dicembre 2008. Nella scorsa edizione sono stati 50mila i visitatori e 70mila i titoli venduti. Nell’arco di un anno i piccoli e medi editori sono aumentati del 7,5% (passando da 2.285 nel 2006 a 2.456 nel 2007), con un fatturato di 368,2 milioni di euro (il 35% del fatturato totale del settore librario) e 6mila addetti. In crescita anche i titoli e le novità pubblicate (+5,2%).

Quest’anno il già denso programma è arricchito da una vetrina sulla letteratura sudamericana, America Latina Tierra de Libros. Dal realismo magico al mondo globale (in collaborazione con l’Istituto Italo-Latino Americano) e dalla sperimentazione letteraria e didattica di Second Life. Lo spettatore potrà entrare in contatto diretto anche con il mondo virtuale della letteratura, della moda, del teatro e della sperimentazione culturale attraverso lo spazio che Più Blog dedica a Second Life con sessioni pomeridiane. Alcuni tra i nomi di spicco del Metaverso saranno ospiti della Fiera: il gruppo di fashion made in Italy Shouted; Il Branco con le sue performance teatrali; Imparafacile, con i suoi corsi di formazione; Experience Italy che ripropone in SL le mostre del Comune di Roma, progetto che sarà presentato dall’Assessore alla Cultura Umberto Croppi.

Ritorna lo Spazio Blog, con un intero programma sulle nuove tecnologie, con 5 incontri su altrettante parole chiave: Ebook, Web 2.0, Scritture nella rete, Bookerang e Bibliofonino. Per gli under 15 due concorsi, per il miglior cortometraggio e la migliore foto realizzati con un telefonino. Il mondo dei libri torna a confrontarsi con i nuovi media attraverso gli interessanti blog-convegni sui risvolti sociali, culturali, etici ed economici dell’utilizzo della Rete, come CRIME café, la prima indagine sulla pericolosità dei dati dispersi su blog e media sociali. Continua l’impegno delle Biblioteche di Roma – Assessorato alle politiche culturali e della Comunicazione, in qualità di curatrici dello spazio destinato alla letteratura per giovanissimi.

Oltre al tradizionale Spazio ragazzi, con la annessa Bibliolibreria che ospita case editrici e titoli per bambini e ragazzi (qui si possono acquistare o prendere in prestito circa 2.000 titoli), un’area mostra e un’area incontri dove avranno luogo interessanti dibattiti sulla "funzione" del libro come fattore di sviluppo umano e come tramite delle esperienze di intercultura per gli scrittori migranti, presenti in Fiera per raccontarsi ai ragazzi.

Particolarmente interessante quest’anno è il filo rosso che unisce la letteratura alla cronaca e alla storia. Fiore all’occhiello della sezione, l’ultimo volume del Diario italiano di Enzo Siciliano, che esce postumo, relativo al periodo 1997-2006. Ma si parlerà anche di Sessantotto (in occasione del quarantennale), di morti bianche, di derive del tifo, di emigrazione, di dialogo interculturale. Quasi per contrappunto, non mancherà il consueto spazio dedicato alla POESIA, con incursioni nella vita di personaggi "mitici" come Filippo Tommaso Marinetti (del cui Manifesto del Futurismo il prossimo 20 febbraio ricorre il centenario) o Gianni Toti, ma anche nel presente, attraverso le voci segrete delle raccolte poetiche presentate da Maria Luisa Spaziani e Vito Riviello.

Impossibile non continuare a segnalare l’ascesa di un genere che conquista sempre più le platee dei lettori italiani: il GIALLO, il NOIR saranno affrontati in due incontri su Realismo e finzione nel romanzo noir italiano e sul Gusto del delitto (che è anche il titolo del libro curato da Sandro Toni) in compagnia, tra gli altri, di Marino Sinibaldi e Paolo Zaccagnini.

A parlare di oggi attraverso le voci di ieri gli appuntamenti con la grande NARRATIVA: Alberto Moravia raccontato da Dacia Maraini ne L’ultima intervista, Luigi Malerba attraverso la raccolta d’interviste Parole al vento. Parole di oggi, invece, quelle di Monia Balsamello e Paolo Izzo, che prenderanno vita con Valerio Mastandrea. Letteratura e spettacolo è un binomio che va da sé. Cinema e teatro non esistono senza la parola scritta. Pupi Avati si racconta a Tullio Kezich Sotto le stelle di un film, Ugo Gregoretti conduce Adriana Innocenti A piedi nudi nel teatro, Rocco Papaleo e Toni Bulgaro saranno in Fiera per Elettrocardiogramma-racconti per musiche e voci.

La Fiera è anche un’occasione unica per discutere i problemi che il settore della piccola e media impresa editoriale deve affrontare. Anche quest’anno ci saranno incontri, convegni e tavole rotonde su tre macroinsiemi: Lettura nella giornata di venerdì, Distribuzione il sabato, Nuove tecnologie la domenica. Partendo dalle forme della lettura e dagli strumenti per promuoverla (comprese le librerie indipendenti e on line, la stampa digitale e il print on demand) per arrivare agli aggiornamenti sulle legislazioni regionali e alla "tendenza al femminile" della rete.

Si farà anche un punto sul rapporto tra lettore e tecnologia, sui canali "alternativi" attraverso cui ci si informa, grazie alle ricerche condotte dall’Osservatorio permanente europeo sulla lettura che qui presenterà i risultati del 2008. Per questa settima edizione, l’AIE in collaborazione con l’ICE (Istituto per il Commercio Estero) e la Camera di Commercio di Roma, inaugura il Più libri più liberi Fellowship Program, iniziativa dedicata agli editori internazionali che avranno la possibilità di visitare le realtà editoriali romane nei giorni che precedono la Fiera (mercoledì 3 e giovedì 4 dicembre) e avviare con esse rapporti di collaborazione durante la Fiera stessa.

Per ulteriori inforazioni cliccare qui

Comments are closed.