SOCIETA’. Arrivano i “Punto Famiglia” delle Acli

I "Punto Famiglia" sono spazi organizzati che offrono alle famiglie servizi e occasioni di aggregazione e coinvolgimento, luoghi di incontro che seguono una logica di "mutuo aiuto e solidarietà interfamiliare". L’iniziativa è opera delle Acli, è stata presentata oggi a Roma ed è realizzata con i contributi del 5 per 1000. Al momento i Punto Famiglia operativi o in cantiere sono sessanta, l’obiettivo per il 2010 è di arrivare ad allestirne 200 in tutta Italia. Fra le attività già realizzate ci sono un nuovo parco giochi ad Agrigento, un corso di musicoterapia per bambini a Cagliari, un gruppo di acquisto solidale per famiglie a Roma, un laboratorio di informatica per anziani a Biella, un mercatino di scambio ad Imperia.

Gli spazi esistenti sono distribuiti equamente fra Nord, Centro e Sud. L’iniziativa mira a coprire servizi diversi in base alle esigenze dei territori – consulenza previdenziale e fiscale, tutela giuridica, orientamento su mutui e prestiti, servizi di cura per l’infanzia, assistenza nei ricongiungimenti per i cittadini immigrati – lavorando in rete con parrocchie, diocesi, associazioni e sportelli dei Comuni; a queste iniziative si affiancano i percorsi di educazione alla genitorialità e le consulenze psicologiche e pedagogiche, nonché le occasioni di incontro che passano attraverso lo sport, i viaggi organizzati, le attività culturali. "Noi crediamo nel protagonismo familiare – afferma il presidente nazionale delle Acli Andrea Olivero – nella famiglia come risorsa per l’intera comunità. Per questo il nostro intento è duplice: da un lato sostenere la famiglia nei suoi bisogni e nelle sue difficoltà, dall’altro promuoverla nelle sue potenzialità".

Comments are closed.