SOCIETA’. Barone nuovo Presidente del Consiglio dei Notariati dell’Ue

Si è svolta oggi a Roma, presso la sede del Notariato italiano, la cerimonia di insediamento della Presidenza italiana al Consiglio dei Notariati dell’Unione Europea. Il notaio italiano Roberto Barone da oggi assume la carica di Presidente del Consiglio dei Notariati dell’Unione Europea (CNUE), l’associazione che rappresenta 40 mila notai di 21 dei 27 paesi UE presso le istituzioni europee.

Nel corso del suo mandato, della durata di un anno, il notaio Barone avrà come priorità quella di rafforzare la cooperazione con le istituzioni europee e di offrire loro tutta la perizia del CNUE. Al fine di offrire ai cittadini europei uno spazio di giustizia, libertà e sicurezza senza frontiere interne, i Notai d’Europa concentreranno la loro azione durante il 2010 sui seguenti punti:

– L’attuazione del Programma di Stoccolma.
– La circolazione degli atti autentici in Europa.
– L’adozione del certificato successorio europeo.
– La predisposizione di regole di conflitto di leggi in materia di diritto di famiglia.
– L’accesso al diritto in materia transfrontaliera in particolare mediante lo sviluppo dell’e-Justice e della Rete Notarile Europea (RNE).

Il Presidente Barone subentra al notaio francese Bernard Reynis che è stato Presidente del CNUE per l’anno 2009. Precedentemente, dal 1986 al 1992, Barone è stato presidente del Consiglio Nazionale del Notariato italiano, dove dal 2004 è il consigliere incaricato per le relazioni internazionali.

Comments are closed.