SOCIETA’. Campania, parte oggi il “Campus Giovani 2006”

Oltre 250 ragazzi fra i 16 ed i 30 anni, provenienti dalla Campania, da altre regioni e da nazioni come Spagna, Bulgaria e Portogallo, sono i protagonisti della manifestazione "Campus Giovani 2006". Il Forum, in programma da oggi alle 15:00 fino al 7 dicembre presso il Centro Sociale Samantha della Porta di Avellino, costituisce un'occasione di incontro sull'universo giovanile, fatto di entusiasmo per il futuro, ma anche di complesse problematiche sociali ed esistenziali.

"L'iniziativa – ha affermato l'Assessore regionale alle politiche sociali Rosa D'Amelio – rappresenta un momento di grande opportunità sia per i giovani che per le istituzioni. Infatti, ci sarà un'ampia discussione su temi inerenti l'universo giovanile, di ascolto e confronto reciproco, di scambio di esperienze tra istituzioni, nonché di promozione dell'aggregazione sociale e culturale giovanile. Il Campus è la prima delle manifestazioni che tenteremo di svolgere ogni anno in maniera itinerante nelle diverse province, per coinvolgere più da vicino le realtà territoriali".

 

"Per quanto concerne la nuova legge quadro sulle politiche giovanili – ha aggiunto l'Assessore – il mio auspicio è che venga approvata entro la fine dell'anno, accogliendo tutti i contributi utili che verranno anche da questo Campus. La presenza dello stesso ministro Melandri favorirà la discussione per una migliore prospettiva di una legge quadro sui giovani anche a livello nazionale. Inoltre, ho voluto che tra i giovani partecipanti ci fossero le delegazioni di Argentina, Stati Uniti, Francia, figli di emigrati campani. Un modo per rinsaldare vecchi e nuovi legami in vista di una sempre migliore integrazione. La valorizzazione dei giovani di certo ci aiuterà a costruire una migliore società e soprattutto una migliore Europa del domani".

 

Il Campus – ha dichiarato l'Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Napoli Maria Falbo – rappresenta un momento di grande attenzione e di opportunità a favore dei giovani soprattutto della Campania. Sono certa si parlerà di questioni legate al sociale, al lavoro. Sarà un interessante Osservatorio a cui le istituzioni devono dare massima attenzione". "Questo appuntamento – ha fatto osservare Walter De Pietro, Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Avellino – giunge in un momento in cui la questione giovanile è di grande attenzione soprattutto in riferimento ai tanti casi di bullismo che si registrano. Ecco perchè l'appuntamento di Avellino rappresenta una grossa possibilità per riflettere sul disagio giovanile e sull’impegno degli stessi in politica".

 

L'evento, cui partecipano anche rappresentanti di organizzazioni giovanili e istituzionali straniere, oltre a giovani amministratori, tecnici ed esperti del mondo giovanile, si concluderà giovedì 7 dicembre con l'intervento del Ministro delle Politiche Giovanili, Giovanna Melandri.

Comments are closed.