SOCIETA’. Consumatori: “Disoccupazione record, Governo intervenga immediatamente”

A dicembre 2009 il tasso di disoccupazione in Italia è aumentato dell’8,5%, dato record da gennaio 2004. Lo ha reso noto oggi l’Istat, secondo cui le persone in cerca di occupazione hanno ormai superato "abbondantemente" i due milioni. E Federconsumatori e Adusbef lanciano l’allarme sulla drammatica situazione delle famiglie italiane. L’Eurispes, inoltre, rende noto che 1 italiano su 2 arriva con difficoltà a fine mese.

"Questo – scrivono le due Associazioni dei consumatori – come confermato dai dati dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, incide di certo sulla qualità della vita delle famiglie che, nel 2009, hanno conosciuto una caduta verticale dei propri redditi, in media del -1,9%, ma addirittura del -3,2% per le famiglie a reddito fisso e del -12% per le famiglie direttamente colpite dalla cassa integrazione. In questo scenario la pressione fiscale è aumentata dello 0,6%".

"I dati parlano da soli, ci chiediamo cosa aspetti il Governo ad intervenire" dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, secondo cui, in assenza di manovre concrete, la situazione non è destinata a migliorare nel 2010: le tensioni sui prezzi registrate già dall’avvio del nuovo anno, con una previsione di aumenti tariffari nel 2010 di 660 euro, andranno ad incidere ulteriormente sul potere di acquisto delle famiglie.

"È per tali motivi che non ci stancheremo di richiedere al Governo interventi immediati:

  • la detassazione dei redditi fissi da pensione e da lavoro per almeno 1200 Euro annui, che rivendicheremo anche il 12 marzo in piazza;
  • il mantenimento della promessa fatta a proposito di un blocco delle tariffe all’interno del decreto Milleproroghe, che sta per essere discusso in Parlamento".

 

Comments are closed.