SOCIETA’. Da oggi è legale il gioco d’azzardo online. Libera: “Tassa sui poveri”

Lo Stato punta ufficialmente sul gioco d’azzardo online. Da oggi infatti diventano legali il poker cash (giocato con soldi veri) e i giochi da casinò online quali i dadi, il black jack o la roulette. Si tratta di giochi che, secondo la piattaforma NetBetCasino.it, porteranno il movimento del gioco online ad attestarsi nel 2012 sui 40 miliardi di euro, oltre il 2% del PIL nazionale. Ma l’associazione Libera-Nomi e numeri contro le mafie non ci sta, e denuncia il rischio insito nella promozione e diffusione di tali giochi: "Per legge si può diventare malati d’azzardo – afferma l’associazione di don Ciotti – Sbagliato incentivare un fenomeno che crea dipendenza, una vera tassa sui poveri che alimenta gli affari della criminalità".

Spiega Libera di fronte al via libera dello Stato al gioco d’azzardo online: "Siamo davanti ad una palese contraddizione del Governo: da un lato pochi giorni fa la commissione Antimafia denuncia il legame sempre più stretto tra gioco d’azzardo e criminalità organizzata, e dall’altro per legge si da via libera allo stesso gioco d’azzardo online. Nel nostro paese il gioco d’azzardo colpisce una fascia di popolazione che va dai 15 agli 80 anni, ma preoccupa soprattutto perché incide sulle fasce di età giovanile che sono più esposte al mezzo telematico ed hanno molto più facilità d’accesso che non siano i classici tavoli verdi. Il gioco d’ azzardo – prosegue l’associazione – comporta risvolti patologici, perché crea dipendenza in una fascia non esigua di giocatori, presentando aspetti sociali perché di fatto costituisce una vera e propria tassa sui poveri che si illudono di far quadrare i propri bilanci tramite scorciatoie. E non da ultimo comporta anche aspetti criminali perché non solo ad ogni espansione del gioco legale si avverte anche un espansione del gioco illegale, ma soprattutto perché crea indebitamento e quindi ricorso a fonti di denaro illecito e alla pratica sempre più diffusa dell’usura".

Comments are closed.