SOCIETA’. Dal 6 al 10 maggio Firenze si colora di blu con il Festival d’Europa

Dal 6 al 10 maggio Firenze si trasformerà in una grande mostra europea, ospitando il Festival d’Europa, una iniziativa senza precedenti che farà di Firenze un laboratorio creativo e di comunicazione per la diffusione della conoscenza dell’Europa, delle sue politiche, delle sue realizzazioni e delle opportunità che offre ai cittadini. Il Festival è promosso dall’IUE, Istituto Universitario Europeo ed è stato presentato oggi in una conferenza stampa a Roma presso la sede della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea; vedrà la partecipazione di numerose personalità europee, tra cui il Presidente del Parlamento Europeo Jerzy Buzek, il Presidente della Commissione europea José Manuel Barroso, il Vice Presidente della Commissione Antonio Tajani, la Commissaria europea all’Istruzione, la Cultura, il Multilinguismo e la Gioventù Androulla Vassiliou, il Ministro degli Esteri Franco Frattini.

Momento centrale del calendario sarà la Conferenza "The State of the Union", cui parteciperanno numerose autorità politiche europee e nazionali ed esperti di economia e politica internazionale per esaminare l’attualità europea e le principali politiche dell’Unione (l’appuntamento è per il 9 e 10 maggio a Palazzo Vecchio).

Accanto all’anima istituzionale del Festival d’Europa, c’è quella culturale. Nei giorni della manifestazione Firenze si colorerà di blu, il colore dell’Europa, e ci saranno centinaia di eventi sparsi su tutto il territorio: coinvolti nel cartellone delle iniziative le piazze, gli edifici storici della città, le biblioteche e le librerie, i cinema e i teatri. Una 5 giorni di mostre, workshop, rassegne, iniziative didattiche e accademiche, incontri socio-economici e concerti che candidano Firenze a diventare un originale laboratorio globale di comunicazione.

Il cuore del Festival d’Europa sarà Piazza Signoria che per tutta la durata dell’evento si trasformerà in Piazza Europa con 3 padiglioni allestiti ad hoc per offrire a fiorentini e visitatori una lente di ingrandimento su tutte le opportunità e le esperienze che l’Europa può offrire: il Padiglione Europa, il Padiglione delle Nazioni e il Padiglione Youth on the Move.

Nella notte tra il 7 e l’8 maggio ci sarà la Notte Blu, una variante della Notte Bianca dedicata all’Europa, alle sue culture, alle sue tradizioni, alle sue diversità, ai suoi sapori. Una grande esperienza collettiva ed urbana fatta di decine e decine di eventi che si snoderà in un arco temporale di 27 ore tra strade, piazze, ville, negozi, teatri, cinema dal centro alla periferia della città di Firenze seguendo il filo conduttore dell’Europa.

Il Festival d’Europa ospita anche il 74° Festival del Maggio Musicale Fiorentino (28 aprile – 23 giugno). Questi due Festival s’incontreranno al Teatro Comunale la sera del 7 maggio, alle 20.30, in occasione di Aida, di Giuseppe Verdi, per la regia di Ferzan Ozpetek, con l’Orchestra ed il Coro del Maggio Musicale Fiorentino, diretti da Zubin Mehta; lo spettacolo sarà il "Concerto per l’Europa" che il Maggio Musicale dedicherà alla manifestazione.

La sera del 9 maggio, giorno della Festa dell’Europa, nell’ambito del Festival si terrà inoltre la consegna del Premio Galileo 2000 in programma presso il Teatro della Pergola. Durante uno spettacolo evento, dell’importante riconoscimento saranno insigniti José Manuel Barroso, il primo ministro del Lussemburgo Jean Claude Juncker, il presidente della Croazia Ivo Josipovic e la cantante greca Haris Alexiou.

Comments are closed.