SOCIETA’. Deficit pubblico in calo. Confesercenti: “Non è unico obiettivo”

L’indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche si attesterà quest’anno al 2,3%, in calo rispetto al 4,4% del 2006, mentre il debito pubblico scenderà al 105,4% del Pil. E’ quanto afferma l’Istat che, per la prima volta, pubblica le tavole della Notifica sull’indebitamento netto e sul debito delle amministrazioni pubbliche riferite al periodo 2003-2006, con le previsioni 2007. "Rassicuranti". Così Confesercenti giudica le previsioni diffuse dall’istat. Tuttavia – dichiara Marco Venturi – non possono rappresentare l’unico obiettivo che dobbiamo porci. L’andamento positivo dei conti pubblici deve essere orientato soprattutto a creare nuovo sviluppo e nuova occupazione. Questo obiettivo – conclude Venturi – richiede il ribaltamento della logica finora adottata, che punta all’aumento della pressione fiscale sulle Pmi sempre più ammantato da lotta all’evasione, attraverso ripetuti adeguamenti al rialzo degli studi di settore".

Comments are closed.