SOCIETA’. Dl emergenze, Federconsumatori: separare emergenze da grandi eventi

Il dl emergenze approderà in Senato, dopo l’approvazione da parte della Camera con alcune modifiche, fra le quali niente Protezione civile Spa e niente poteri di vigilanza sulla Croce Rossa. Ma per Federconsumatori, nel prossimo passaggio in Aula, è necessaria una ulteriore modifica che divida le emergenze dai grandi eventi, entrambi ricondotti negli ultimi tempi sotto le competenze della Protezione Civile.

Per Rosario Trefiletti, presidente Federconsumatori, "le modifiche apportate al dl emergenze, pur positive, sono solo una difesa verso una deregolamentazione nociva che avrebbe apportato ulteriori allargamenti ad una discrezionalità causa di malaffare e corruzione. Quello che troviamo ignobile, e che non si è fatto, era l’abolizione di quel comma micidiale inserito nella legge del 2001 che allarga l’intervento della Protezione Civile dalle emergenze ai grandi eventi, mettendo sullo stesso piano dell’utilizzo di deroghe alle normative, un terremoto con una corsa ciclistica o una piscina". L’associazione propone dunque che, in caso di mancata correzione del dl, si formi insieme alle forze imprenditoriali e sociali "un comitato referendario per l’abrogazione di quella norma che tende a trasformare il governo del fare in un governo di malaffare".

Comments are closed.