SOCIETA’. Domani Giornata Internazionale della memoria, per ricordare l’Olocausto

"L’Olocausto rappresenta uno dei periodi più neri della storia d’Europa. Resterà per sempre scritto nella memoria dell’umanità. La Giornata internazionale della memoria dell’Olocausto offre un’occasione per rendere omaggio alle sue vittime e per intensificare la campagna che stiamo portando avanti contro l’odio razziale che ha inspirato l’Olocausto". Inizia così la dichiarazione congiunta del Presidente del Comitato dei Ministri Miguel Angel Moratinos, del Presidente dell’Assemblea parlamentare Luis Maria de Puig e del Segretario Generale del Consiglio d’Europa Terry Davis.

"Questa campagna – continua la dichiarazione – mira prima di tutto ad insegnare alle giovani generazioni quello che è stato l’Olocausto, che è già un passo complesso e delicato. Come si può spiegare la sofferenza umana ad un livello così elevato? Come si può spiegare che milioni di esseri umanisono stati ammazzati da altri uomini appena una generazione prima della nostra? Come si può parlare di questo crimine indescrivibile? E’ importante comunque farlo perché le generazioni future devono conoscere il passato per prevenire che una cosa simile succeda in futuro.

E’ la ragione per la quale il Consiglio d’Europa ha elaborato un ampio ventaglio di strumenti pedagogici e collabora con la Task force per la cooperazione internazionale per l’insegnamento, la memoria e lo studio dell’Olocausto".

I Ministri europei dell’educazione hanno deciso di instituire questa Giornata della memoria dell’Olocausto e di prevenzione dei crimini contro l’umanità, nel 2002. Le Nazioni Unite hanno ripreso quest’idea proclamando il 27 Gennaio la Giornata internazionale della memoria. La data è stata scelta per ricordare il 27 gennaio 1945, giorno in cui l’Armata Rossa aprì i cancelli del campo di Auschwitz, rivelando al mondo gli orrori che vi erano stati consumati.

A Roma, presso La Casa della Memoria e della Storia, si terranno, tra domani e il 29 gennaio, vari eventi, proiezioni di film, documentari, testimonianze e interviste, conferenze, letture e presentazioni di libri.

 

Comments are closed.