SOCIETA’. Domani si celebra la Giornata dell’Europa

E’ passato quasi mezzo secolo. Era il 9 maggio 1950 quando venne pronunciata la dichiarazione per l’avvio al processo di integrazione comunitaria. Da allora ogni anno si festeggia la Giornata dell’Europa, che domani verrà aperta in Italia dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, con la cerimonia al Quirinale. Numerosi gli eventi in programma per festeggiare l’avvenimento: proiezioni cinematografiche, musica da vivo, incontri con gli studenti.

I giovani e l’Ue. Sono molte le iniziativepromosse dall’Istituzioni per avvicinare i ragazzi alle tematiche dell’integrazione comunitaria. Fra queste i concorsi "Europa alla Lavagna " e "Viaggio in Europa" i cui vincitori saranno premiati domani pomeriggio dal Presidente Napolitano. Parteciperanno alla cerimonia, prevista alle ore 16, il Ministro dell’Interno Giuliano Amato, il Commissario europeo per il multilinguismo Leonard Orban in visita ufficiale in Italia, e il Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea Pier Virgilio Dastoli.

Anche il mondo universitario prenderà parte agli eventi celebrativi. A Roma l’Ateneo "La Sapienza" ha organizzato la "Giornata delle relazioni internazionali", nel cui ambito saranno presentate le nuove attività sulla mobilità degli studenti europei attraverso i programmi Erasmus e Socrates. Appuntamento alle ore 9:30 presso l’Aula Magna del dipartimento di Scienze odontostomatologiche, via Caserta 6. Via libera alle immagini sul tema presso l’UGC Ciné Cité Porta di Roma (via delle Vigne nuove), con proiezioni di film dei 27 Paesi dell’UE. L’iniziativa, nata per promuovere le realtà culturali dei diversi paesi dell’Unione, si svolgerà contemporanemante in altre 5 città europee: Bruxelles, Madrid, Parigi, Lione e Strasburgo. Il Comune Capitolino ha poi ideato un evento musicale e culturale presso l’area dell’Ex Mattatoio di Testaccio (Lungotevere Testaccio, Largo Giovanni Battista Marzi, 10) a partire dalle ore 21.30. Per conoscere nel dettaglio le varie manifestazioni promosse nelle altre città italiane, consultare il sito ufficiale della Commissione Europea.

 

 

 

Comments are closed.