SOCIETA’. Donne più belle con la pillola anticoncezionale, ma in Italia persistono pregiudizi

La pillola anticoncezionale è sempre più apprezzata per i suoi effetti estetici poiché migliora la pelle, la linea e l’immagine. E’ quanto rivela un sondaggio condotto dalla Società Italiana della Contraccezione (SIC) ad aprile 2011, su un campione di 600 ragazze under 30 di Milano, Roma e Firenze. Dal sondaggio, presentato oggi al Congresso Nazionale di Siena, dal titolo "Una scelta terapeutica e contraccettiva nelle varie età della donna", emerge che il 68% di chi sceglie questo contraccettivo si considera fisicamente più bella di prima e il 75% si sente più sicura di sé.

L’indagine punta l’attenzione sui benefici aggiuntivi di questo metodo anticoncezionale. "Questi vantaggi si evidenziano al meglio nelle pillole a base di drospirenone, le più utilizzate al mondo (oltre 10 milioni di persone) e dalle italiane (700.000) – commenta il prof. Vincenzo De Leo, presidente del Congresso e ginecologo dell’Università di Siena – In particolare, questo progestinico è il preferito dalle nuove utilizzatrici (56%)". Fra i suoi effetti più peculiari vi è il controllo del peso, il grande timore che preoccupa l’85% delle donne che non vogliono assumere la pillola.

Nonostante questi dati, però, il tasso di utilizzo della pillola contraccettiva in Italia è fermo da anni: oggi siamo al 16,2%, meno della metà rispetto a Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Francia e Germania. Secondo il prof. De Leo nel nostro paese persistono "pregiudizi basati su una scarsa conoscenza che talvolta anche gli stessi medici contribuiscono ad alimentare". L’obiettivo della SIC è quello di migliorare il livello di consapevolezza sulle opzioni oggi disponibili e sull’importanza di un counselling personalizzato sulle singole esigenze. Sicurezza e pochi effetti collaterali sono le due caratteristiche fondamentali che un buon contraccettivo deve possedere (rispettivamente per il 93% e il 71% delle intervistate), il costo pesa appena per il 3% mentre la tipologia di assunzione, senza interruzione, conta per il 12%.

Comments are closed.