SOCIETA’. Elezioni Regione Lazio, Giacomelli: “Priorità ai bilanci delle famiglie”

"Il divario tra politica e società è diventato così ampio da apparire al cittadino non più colmabile. In questo contesto gruppi sociali organizzati rappresentativi di vari mondi della società civile hanno sentito la necessità di scendere in campo, non già per rivendicare candidature ma per contribuire con una propria proposta alla formazione dei programmi elettorali degli schieramenti che si contenderanno la rappresentanza nella Regione".

Si è aperto così l’intervento di Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del CODICI, che ha dato il via al dibattito pubblico „Verso le Regionali 2010: la società politica incontra la politica", che si sta svolgendo in queste ore a Roma.

Dunque il CODICI, insieme ad altri soggetti della società civile, ha creato un soggetto politico che non punta alla candidatura, ma ad un confronto politico sui temi vicini al cittadino, in vista delle prossime elezioni della Regione Lazio.

"La trasversalità è il punto essenziale di questo nuovo progetto" sottolinea Giacomelli ribadendo che un vero programma politico non può prescindere dall’affrontare la grave crisi economica delle famiglie. La formula proposta è il sostegno al bilancio delle famiglie, insieme alla ripresa degli investimenti nei servizi pubblici.

Inevitabile il richiamo alla questione morale e agli abusi di una politica che si è fatta protagonista di sprechi ed inefficienze, a danno e scapito die servizi e dei cittadini. Per quanto riguarda poi la concessione di pubblici servizi a soggetti gestori Giacomelli ritiene fondamentale l’approvazione di carte dei servizi, negoziate con la società civile, che prevedano forme di controllo della qualità dei servizi.

"Sostenere e favorire la crescita delle associazioni che operano sul territorio, senza cercare di condizionarli per gli interessi di bottega di questo o quel politico, deve essere una delle priorità della classe politica – conclude Giacomelli – Come CODICI ci facciamo parte attiva ma ora dobbiamo costituire un organismo promotore aperto, il prossimo obiettivo sarà quello di organizzare incontri con le liste e i candidati, confrontando il nostro programma con il loro".

Comments are closed.