SOCIETA’. Emergenza risorse: è quanto emerge dalla Relazione annuale dell’Agenzia per le Onlus

Presentata oggi a Palazzo Chigi la Relazione annuale sull’attività svolta e sui programmi di lavoro dell’Agenzia per le Onlus. Il primo problema che è emerso dalla Relazione è l’emergenza dei finanziamenti: le risorse si sono ridotte progressivamente del 40% dal 1999, passando dai 2,5 milioni di euro stabiliti nel 1999 a 1.343.120 euro del 2008. "Al momento – si legge nella relazione – prevale per l’Agenzia l’impossibilità di provvedere a una solida programmazione".

L’Agenzia per le Onlus ha proposto anche al Parlamento una modifica del nome: si potrebbe chiamare Agenzia per il Terzo settore. "In Italia – ha spiegato il presidente dell’Associazione delle Ong Italiane, Sergio Marelli – il Terzo Settore è vitale per il welfare e diventa sempre più rilevante anche come soggetto economico. Ecco perché sostenere adeguatamente il terzo settore con finanziamenti e facilitazioni adeguate e anche potenziando le capacità e le risorse dell’Agenzia il governo potrebbe facilitare l’uscita dalla crisi economica che sta colpendo il Paese". "Da parte dell’Associazione Ong Italiane – ha affermato Marelli – l’interlocuzione con l’Agenzia è stata di alto livello nei due anni della gestione Zamagni. Oggi come associazione siamo impegnati anche sul complesso versante della riflessione su strumenti e linee guida per la trasparenza contabile e la raccolta fondi. Al riguardo, sarebbe un bene che l’Agenzia lavorasse con noi su queste materie perché scopo comune è quello della sempre maggior trasparenza delle Ong, della eventuale individuazione di pratiche scorrette e devianti che vanno isolate per non danneggiare la reputazione di tutti".

Il presidente dell’Agenzia Onlus Stefano Zamagni ha avanzato la proposta di trasformare l’agenzia in una vera Authority che possa vigilare su tutto il Terzo settore e Marelli, a nome dell’Associazione Ong Italiane, ha espresso "pieno appoggio verso tale proposta. Le portavoce del Forum del Terzo Settore, Maria Guidotti e Vilma Mazzocco hanno "seguito con grande interesse la relazione del Presidente dell’Agenzia per le Onlus" ribadendo la loro "piena disponibilità alla più ampia collaborazione". "Abbiamo accolto positivamente – si legge nel commento di Guidotti e Mazzocco – le dichiarazioni del Sottosegretario di Stato On. Gianni Letta, in particolare in merito al riconoscimento del ruolo del Terzo Settore ed al contributo che esso può dare alla coesione sociale ed allo sviluppo del Paese ed alla conseguente opportunità di una sua sempre maggior valorizzazione".

Comments are closed.