SOCIETA’. Filo d’Argento Auser: interventi diretti ad anziani fragili

Più di 500.000 servizi attivati dai volontari di Filo d’Argento Auser nel solo 2007 in favore di 166 mila anziani in difficoltà. Il 70,4% degli utenti è donna, il 26% ha un’età compresa tra i 65 e i 74 anni; il 43% è compreso tra i 75 e gli 84 anni; il 15% è ultraottantenne. Poco più del 15% degli assistiti ha un’età inferiore ai 65 anni.

Gli interventi attivati dal Filo d’Argento sono diretti soprattutto ai nuclei familiari più deboli, e agli anziani a rischio di fragilità e isolamento. Il 71,4% vive da solo. Le persone assistite vivono in grande maggioranza (il 77%) nel Nord del Paese, specie in Lombardia; ma negli ultimi anni è cresciuta la quota percentuale di persone residenti nel Centro e nel Sud del Paese (+ 12% nel periodo 2005-2007), che si rivolgono ai volontari di Filo d’Argento.

Sono alcuni dei dati – presentati oggi a Roma – del primo Rapporto Nazionale del Filo d’Argento Auser.

I dati rilevati mostrano che nel 2007 il 90,2% delle persone beneficiarie dei servizi non era inserita in un piano di assistenza pubblica e non era assistita da altri soggetti privati. Ciò significa che gli interventi sociali attivati dall’Auser soddisfano una domanda sociale in genere non coperta dalle istituzioni pubbliche locali preposte.

In base alla indagine campionaria condotta su 32mila utenti, nel 2007, gli operatori telefonici e gli altri volontari del Filo d’Argento hanno avuto 293.441 contatti – attraverso il numero verde, altri numeri telefonici e contatti diretti – con le persone bisognose di aiuto. In diversi casi queste persone erano accompagnate o rappresentate dai loro familiari, dalle associazioni di volontariato o dagli enti locali.

Più del 50% di questi contatti (161.590) sono stati realizzati in Lombardia; seguono l’Emilia Romagna (35.052), il Veneto (29.537) e il Piemonte (18.174). Le chiamate telefoniche in carico ai Punti d’Ascolto o ai numeri telefonici di Filo d’Argento costituiscono il 43,93% dei contatti totali; il Numero Verde è stato chiamato nel 21,89% dei casi. Il 34,17% dei contatti avvenuti tra Filo d’Argento e persone in difficoltà, è di tipo diretto, cioè si è svolto attraverso incontri e visite nei luoghi di domicilio dei richiedenti o in altri luoghi.

Il 49% dei contatti avvenuti nel 2007 ha riguardato nuove richieste di intervento e/o di informazioni; circa il 51% dei contatti ha invece avuto ad oggetto la conferma o la modifica di accordi presi precedentemente tra Filo d’Argento e richiedente.

Comments are closed.