SOCIETA’. Firenze, al via corso “Da Consumatori a ConsumATTORI”

ConsumATTORI di Firenze, un’associazione di volontariato che promuove il consumo critico, e il Quartiere 2 di Firenze promuovono il corso – in tre "lezioni" – "Da consumatori a ConsumATTORI", un laboratorio di idee e di pratiche con l’obiettivo di analizzare e discutere il "consumo forzato"; praticare l’auto-produzione di regali natalizi; sperimentare il gusto della convivialità e riscoprire il gusto dello scambio-baratto-dono come forme di economia solidale.

Il programma

Giovedì 23 novembre

Ore 18:30 Presentazioni
Ore 19:00 Laboratorio di Autoproduzione di regali natalizi
Ore 20:30 aperitivo-cena
Ore 21:00 Gabriella Paolucci professore associato di sociologia generale interverrà sul tema seguente: "In preparazione della Giornata Mondiale del Non-Acquisto, parliamo del consumo forzato. Le trasformazioni dei centri urbani, con il declino dei piccoli esercizi commerciali a favore delle grandi superfici, sposta l’agorà, il luogo dove si esercita la cittadinanza, all’interno degli spazi commerciali. Cosa comporta questa metamorfosi?"

Giovedì 14 dicembre

Ore 18:30 Laboratorio di Autoproduzione di regali natalizi
Ore 20:30 aperitivo-cena
Ore 21:00 Ugo Biggeri Fondazione Banca Etica, Mani Tese, Comunità "la Cerbiosa"
interverrà sul tema: l’eresia della decrescita: una riflessione su risorse, squilibri Nord Sud, consumi, teorie e pratiche di decrescita.

Martedì 9 gennaio

Ore 18:30 Mercatino allunga-vita. Ciascuno potrà portare regali ricevuti o altri oggetti che hanno concluso il loro ciclo di vita o che hanno perso di senso e sono diventati superflui. Attraverso il baratto, lo scambio e il dono si restituisce agli oggetti un nuovo senso, allungandone il ciclo di vita e sottraendoli al ciclo dei rifiuti.
Ore 20:30 aperitivo-cena
Ore 21:00 Valeria Nardi Coordinamento dei Comitati della Piana per una politica Rifiuti Zero e Pietro Luppi Coop. "l’Occhio del Riciclone" di Roma autore del libro "Tutto da rifare" Ediz. Terre di Mezzo – Si affronterà il tema del "ciclo di vita del prodotto" e quello della gestione dei rifiuti intesi come materiali post-consumo da valorizzare e non distruggere. Entrambi gli aspetti verranno affrontati sia dal punto di vista del "cittadino" sia da quello delle imprese che ne fanno "oggetto di business". Quali le sperimentazioni e i progetti più interessanti in Italia per riciclare, scambiare, riparare e barattare gli oggetti usati.

Per le iscrizioni
Contattare info@consumattori.org oppure milladp@libero.it o recarsi presso Villa Arrivabene in orario di apertura al pubblico, ufficio cultura

Comments are closed.