SOCIETA’. Foggia, Piccoli Comuni festeggiano in attesa della legge

Le piccole amministrazioni si incontrano. Si è tenuto domenica, nella provincia di Foggia, l’incontro organizzato dal Coordinamento Piccoli Comuni. Tema centrale dell’evento l’approvazione da parte della camera dei Deputati della legge a favore dei Piccoli Comuni, ma anche il ruolo dei più giovani all’interno della realtà socio-politica del territorio. Impegno dell’Associazione è infatti favorire azioni per coinvolgere tutti i cittadini nella vita del Paese, specialmente nel Sud Italia.

Cornice dell’incontro la Piazza dedicata a Maria Teresa Di Lasciala fondatrice dell’Associazione mondiale contro la pena di morte "Nessuno Tocchi Caino", originaria di Rocchetta Sant’Antonio. Presenti per l’occasione il Presidente della Comunità Montana dei Monti Dauni Meridionali Sen. Carmelo Morra, il Presidente della Provincia di Foggia Carmine Stallone, l’Assessore Regionale pugliese alle Politiche Sociali Elena Gentile, il Sottosegretario al Tesoro, On. Mario Lettieri, il Portavoce dei Piccoli Comuni Virgilio Caivano. "Le piccole comunità -ha detto il sottosegretario al Tesoro Mario Lettieri – sono davvero una grande risorsa e l’incontro di questa sera a Rocchetta mette in risalto un dato importantissimo come l’assenza della lamentela classica ma la determinazione a lavorare insieme sulle proposte e sulle progettualità. Il Presidente Prodi è molto attento alle istanze dei piccoli Comuni e lo stesso Presidente del Senato Franco Marini sono convinto che in tempi rapidissimi porterà il Senato al rapido voto della legge. Le risorse oggi ci sono davvero e dobbiamo tutti insieme fare in modo che i giovani trovino risposte rapide ed efficaci parte della pubblica amministrazione. Dobbiamo creare davvero le condizioni per una nuova imprenditoria giovanile in grado di affrontare e vincere le difficili sfide del mercato globale".

"La nostra azione – ha dichiarato il Portavoce dei Piccoli Comuni Virgilio Caivano – coinvolge soprattutto i cittadini e guarda con grande attenzione ai giovani, il motore vero del Paese. Le tante persone presenti e soprattutto i tanti giovani sono la dimostrazione che il nostro Mezzogiorno d’Italia ha cambiato rotta, consapevole delle sue risorse e delle sue opportunità. Alla politica torniamo a chiedere passione, amore e soprattutto orgoglio per il più grande patrimoni sociale, culturale ed ambientale del Paese". Il documento dei cinque punti per Prodi è stato controfirmato da tutti con un applauso lungo ed intenso.

Durante la giornata è stato premiato il Regista e responsabile per la Comunicazione per Columbus Foundation degli Stati Uniti Pino Tordiglione e al Portavoce dei Piccoli Comuni da parte delle Associazioni giovanili on-line coordinate dall’Associazione "Liberamenteon-line". Un dono che i giovani hanno voluto dedicare alla passione ed all’impegno messo in campo dai due autentici protagonisti della battaglia dei piccoli Comuni. "Quando i giovani ti riconoscono un merito, -ha dichiarato Pino Tordiglione – vuol dire che stai lavorando bene per il futuro ed io sono orgoglioso di questo importantissimo riconoscimento e del grande affetto che i giovani mi dedicano".

 

Comments are closed.